Translate

lunedì 16 febbraio 2015

LE CHIACCHIERE SALATE CON SESAMO O ROSMARINO E SALVIA

Carnevale è già arrivato e devo ammettere che è una delle poche feste che davvero non mi entusiasma... Era così anche da piccola , infatti i miei genitori non hanno una foto in cui io sia sorridente , sempre con il broncio e magari anche qualche lacrimuccia.
In particolare i miei conservano non una foto , ma un poster , di quando avevo circa tre anni. Ero vestita da Pierrot , avevo i capelli raccolti in uno chignon basso e chiusi nella cuffietta nera , il viso dipinto di bianco con il cerone e un solco su una guancia lasciato da una lacrima vera. Non volevo assolutamente travestirmi e quello che proprio non sopportavo era la foto che il mio papà mi portava a fare puntualmente dal fotografo...per me una vera e propria tortura.
Gli anni poi sono passati e devo ammettere che la mia passione per il Carnevale non è proprio aumentata, ma da quando sono diventata mamma  ho cercato di fare del mio meglio per non far pesare questa cosa a mio figlio . Ma che dire ??? Lui , a detta di mia madre è tale e quale a me!!! Non sopporta il Carnevale , non ama travestirsi (anche se a qualche festa in maschera a dispetto della mamma ha partecipato...ma poche, direi pochissime) , non sopporta i coriandoli perchè dice che sporcano (parole sue , non mie) ...ma adora le chiacchiere. Soprattutto se ben ricoperte di zucchero a velo che lui ironicamente chiama al veleno.
L'anno scorso sul blog ho pubblicato le classiche chiacchiere o frappe o cenci che dir si voglia , sia nella versione "normale" che in quella gluten free , ma quest'anno ho pensato a qualcosa di rustico. Per dirla tutta l'idea e la ricetta mi è stata suggerita da una delle mie tante zie ed io poi l'ho realizzata in due versioni : quella originale e quella con l'aggiunta di qualche aroma in più. 
Il risultato è stato strepitoso , tutti hanno gradito questo graditissimo antipastino, o stuzzichino o aperitivo . Una versione versatile, veloce e croccante , ma dal gusto particolare e sfizioso. Potrete accompagnarla con tutte le salse che volete , sono ottime pucciate , ed io l'ho servite con l'aiuto della Senape Louit Freres della Pucci  .
Che dire buon carnevale a tutti , ma soprattutto buone chiacchiere !!!!



- Difficoltà : facile
- Tempo : 1 ora
- Costo : € 2

- Ingredienti :
500 g di farina tipo "00"
40 g di olio extravergine di oliva
4 uova intere
1 bicchiere e 1/2  di vino bianco
sale qb
1 cucchiaio abbondante di sesamo
1 cucchiaio abbondante di rosmarino e salvia tritati finemente
olio di semi per friggere 



- Preparazione:
Prendete 2 ciotole ed in ognuna di esse mettete 250 g di farina . Poi in una verserete il sesamo ed in un'altra le spezie finemente tritate , e con un cucchiaio mescolate. 
Aggiungete ad ogni ciotola il sale, 2 uova, 20 g di olio e 3/4 di un bicchiere di vino.
Impastate ben il tutto e con un mattarello tirate una sfoglia bella sottile.
Tagliate le chiacchiere nelle forme che più vi aggradano e friggetele in abbondante olio di semi. Scolatele, lasciatele raffreddare e servite accompagnandole con le salse che più vi aggradano.
Chiuse in un contenitore ermetico o in u sacchetto , sono ottime se consumate anche il giorno dopo.

- Occorrente :
Ciotole, spianatoia, mattarello.



14 commenti:

  1. Fantastica ricetta...grazie
    Amelina

    RispondiElimina
  2. Proprio originale questa ricetta, sfiziosa!, io al contrario di te amavo moltissimo il carnevale!! però mia mamma mi vestiva sempre da contadinella...ricordo che non gradivo ahahahah, ciao, Gabry

    RispondiElimina
  3. ho sempre gustato le classiche chiacchiere dolci, e queste salate mi incuriosiscono molto, proverò la tua ricetta!

    RispondiElimina
  4. non ho mai realizzato le chiacchiere salate ma sicuramente è una bella idea da provare quanto prima!

    RispondiElimina
  5. Non ho mai gustato le chiacchiere salate, mi ispirano troppo, brava!

    RispondiElimina
  6. Guarda secondo me é proprio la maschera di Pierrot che faceva rovinare il carnevale a tutti....probabilmente era di moda perché anche i miei mi vestivano così e io la odiavo, una maschera così triste......ma i galani ( o chiacchiere) li ho sempre adorati e sai che salati non li ho mai preparati? Ottima ricetta da provare presto allora.

    RispondiElimina
  7. Non ho mai provato questo tipo di chiacchiere, dalle mie zone si usano quelle con la crema che sono buonissime oppure quelle normali...

    RispondiElimina
  8. non le ho mai provate salate, assolutamente da fare, grazie per la ricetta originale.

    RispondiElimina
  9. Mmmm che delizia queste chiacchiere salate ;) devo provare a farle fare a mia moglie.

    RispondiElimina
  10. Questa versione salata delle chiacchere deve essere deliziosa, voglio provare a farle anche io. Un ottimo antipasto, brava

    RispondiElimina
  11. Ti svelo un segreto, io prediligo il dolce al salato ma vado matta per le chiacchiere di Carnevale, sono quindi curiosa di assaggiarle in questa versione, sono sicura che mi piaceranno molto... non ci avevo mai pensato ;)

    RispondiElimina
  12. Ciao cara finalmente delle chiacchiere un pò diverse dal solito come puoi immaginare apprezzo molto questa ricetta che arriva in un periodo di soli dolci.

    RispondiElimina
  13. Devono essere davvero sfiziose le tue chiacchiere salate! :) A me piacciono molto quelle dolci e salate le trovo fantastiche per l'aperitivo!

    RispondiElimina