Translate

martedì 13 dicembre 2016

STRUFFOLI E NOVITA'

Mancano pochissimi giorni a Natale, e a dire il vero quest'anno tra la mia piccola monella che mi tiene impegnata un'intera giornata, e tanti altri impegni mi rendo conto che se volessi realizzare tutto ciò che mi passa per la mente è davvero un'impresa da Wonder Woman  ! 
Eppure volere è potere e quindi non mi arrendo mai !!! Ecco , allora se prendo la lista delle cose ancora da fare (perchè la sottoscritta siccome è un tantino smemorina in borsa ha sempre un'agenda su cui appuntare tutto ) vedo che c'è : il centrotavola per Natale, i segnaposto, i regali ancora da acquistare , il menù da stillare e ...e si salvi chi può. Va bene , tanto io queste cose le faccio solo dopo un certo orario, quando in casa regna il silenzio e come mi ricorda sempre mia madre "la merla cieca la notte fa il nido ".
Allora iniziamo con una cosa per volta , dicendo che sono entrata a far parte di una community di ricette per web ed app , il cui nome è Oreegano. Sito davvero ben fatto, carinissimo con un'infinità di ricette , ognuna con accanto tutti i valori nutrizionali ...e poi ( io l'ho trovata una cosa carinissima) mettendo il numero delle persone per cui ci occorre una determinata ricetta , il calcolo del quantitativo degli ingredienti viene fatto in automatico ( e quindi via con calcolatrici , penna e foglietti vari). Vi invito ovviamente a fare visita la sito e di diventare miei follower.
Ah vedete avevo già dimenticato di darvi un'altra notizia. se avete bimbi in casa e volete scrivere con loro la letterina per Babbo Natale , alla fine del post troverete quella ideata da matesè , davvero troppo ben fatta e simpatica per non consigliarvela.
Per quanto riguarda la ricetta , ho visto con mio sommo rammarico che non ho mai pubblicato la ricetta degli struffoli, dolce tipico della mia terra... Apriti cielo quando ne ho parlato con mio marito :- No, ma che vergogna, dimenticare gli struffoli, che sono insieme ai roccocò e ai mustaccioli il dolce tipico della nostra terra !!! Che natale sarebbe senza struffoli, senza tutti quei corallini colorati ( che se si incastrano tra i denti ti fanno cantare ) , il cedro candito ...cosa sarebbe...
A questo punto credetemi l'ho stoppato con una sola domanda :- Ma tu a natale gli struffoli li mangi ?
La risposta è stata semplicemente no , e tutta la tragedia greca come si è accesa così si è spenta.
La versione degli struffoli è si quella classica, ma anche con un pizzico di innovazione elaborata qualche anno fa da una mia zia e mai più lasciata...una vera e propria bontà dove il miele incontra il cacao ed insieme si fondono in un sapore eccezionale che bisogna assolutamente provarlo . Unica pecca di questo dolce è che nel momento in cui si friggono creano tantissima schiuma e bisogna stare molto attenti ; vi consiglio pertanto di utilizzare una pentola o una padella dai bordi molto alti e friggerne pochi per volta.
Sembra di aver detto tutto, di non dimenticare niente , e allora buone mani in pasto !!!



- Difficoltà : facile
- Tempo : 2 ore 
- Costo : 8 € circa 

- Ingredienti  :
1 kg di farina tipo "00"
3 uova intere + 3 tuorli
6 cucchiai di zucchero
100 g di burro
3 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 bustina di lievito secco per dolci
1 buccia di limone grattugiata
1 buccia di arancia grattugiata

1 l di olio di semi per friggere

1200 g di miele 
1 noce di burro
1 confezione di diavoletti colorati
1 confezione di ciliegine candite
1 confezione di cedro a fette
200 g di mandorle 
50 g di cacao amaro in polvere

- Procedimento :
Su una spianatoia versate la farina a fontana setacciata insieme al lievito  , versatevi all'interno le uova , lo zucchero, il burro fato sciogliere e intiepidire, l'olio di oliva  e la buccia degli agrumi. Impastate bene il tutto e create un composto che sia liscio, omogeneo e morbido. 
Adesso create tante striscioline e tagliate gli struffoli ( mi raccomando piccoli, poichè lieviteranno e raddoppieranno il volume in cottura). 
In una pentola o padella con i bordi molto alti , fate riscaldare bene un litro di olio di semi e friggete gli struffoli poco per volta, girandoli spesso , onde evitare che schiumano. 
Quando saranno ben dorati scolateli su carta assorbente e lasciateli raffreddare. 
Adesso divideteli in due porzioni uguali , per poi guarnirli con i due gusti differenti.
Per guarnire gli struffoli classici  prendete 100 g di mandorle , tagliatele grossolanamente e fatele rosolare con una piccolissima nocina di burro. Appena rosolati aggiungete 600 g di miele e fatelo riscaldare a fuoco basso. 
Quando si sarà bello sciolto versatevi la metà degli struffoli e rigirate per bene. Posizionateli nei piatti o vassoi e guarniteli con i diavoletti colorati, le ciliegie candite e le fettine di cedro. 
Per gli struffoli al cioccolato il procedimento è lo stesso ovvero fate rosolare le mandorle nella noce di burro , aggiungete però non solo il miele ma anche il cacao e rimescolate bene il tutto. Alla fine guarnite come quelli classici.

- Occorrente :
Schiumarola , carta-assorbente per fritti, schiumarola , spianatoia , padella o pentola dai bordi alti

Ed eccovi come promesso la fantastica letterina per Babbo Natale creata da matesè per #eccelenzematesine 



16 commenti:

  1. non l'ho mai fatti un giorno ci proverò e sarà con la tua ricetta

    RispondiElimina
  2. non ho mai assaggiato questa ricetta e mi incuriosisce farlo, hai spiegato tutto passo passo e in modo chiaro e semplice che riuscirò a realizzarla e a gustarla!
    grazie

    RispondiElimina
  3. Sono buonissimi gli struffoli , io ancora non li ho realizzati, grazie per i tuoi preziosi consigli . Un saluto, Daniela.

    RispondiElimina
  4. io adoro gli struffoli al miele, troppo belli da vedere e da gustare, uno tira l'altro, mi piace anche la variante al cacao

    RispondiElimina
  5. Seguirò passo passo la tua ricetta, sperando che mi vengano buoni come i tuoi

    RispondiElimina
  6. Mi piacerebbe un mondo assaggiare questo dolce, la variante al cacao deve essere golosissima.....

    RispondiElimina
  7. wow sei davvero una wondermom complimenti. che carina la letterina ^_^ io che in cucina sono una frana voglio lo stesso provare la tua ricetta. Grazie!

    RispondiElimina
  8. Grazie per questa squisita ricetta e per la letterina! Mi sono aggiunta ai tuoi lettori fissi, se ti va di ricambiare passa da me!
    http://marycosmesi.blogspot.it
    Baci
    Mary

    RispondiElimina
  9. Molto belli i tuoi struffoli e immagino anche buonissimi.
    Io ne ho una versione molto diversa, nata dalla necessità di non friggere, ma so che è una ricetta molto diversa dall'originale.

    RispondiElimina
  10. Io sono super nordica e non avevo idea di comensi facessero questi dolcetti ma sembra abbastanza facile il procedimento nelle feste natalizie ci provero'

    RispondiElimina
  11. Io sono super nordica e non avevo idea di comensi facessero questi dolcetti ma sembra abbastanza facile il procedimento nelle feste natalizie ci provero'

    RispondiElimina
  12. Con le tue ricette mi riporti sempre indietro ai bei tempi in cui mia suocera (napoletana) preparava tutte queste squisitezze ...come mi manca :-(

    RispondiElimina
  13. Mi hai fatto venire l'acquolina in bocca!
    Sei davvero bravissima!
    Nuova iscritta! Mi farebbe molto piacere se passassi da me e ricambiassi!
    http://lamammadisophia2016.blogspot.it

    RispondiElimina
  14. Grazie per la ricetta e complimenti per il blog, mi piace molto!! :) Buon fine settimana!! :)

    Ti/Vi aspetto sul mio blog di cucina: http://blog.giallozafferano.it/dolcisalatidielisabetta/ ; e su quello mio personale: http://ilblogdielisabettas.blogspot.it

    RispondiElimina
  15. Tutti Tag Heuer replica i movimenti Rolex si comportano abbastanza bene, quindi a parte l'aumento della valutazione della riserva di Patek Philippe replica carica, ho la sensazione che la maggior parte degli utenti Rolex non noterà troppa differenza in termini di Audemars Piguet replica operazione di movimento dall'ultima generazione GMT-Master II a questa attuale 126710 famiglia. Durante il rolex replica viaggio, il movimento consente a chi lo indossa di regolare la lancetta delle ore in modo indipendente, il che aiuta a semplificare rolex replica la regolazione dell'ora locale quando si spostano in diversi fusi orologi replica orari.

    RispondiElimina